REGIONE PIEMONTE, MERCATINI QUANDO, COME E PERCHE' ?

*

*


17-09-2018

REGIONE PIEMONTE, MERCATINI QUANDO,COME E PERCHE'
COSA DEVO FARE PER VENDERE AI MERCATINI E QUALI SONO IN PIEMONTE ?


Ci stiamo avvicinando al Natale, tempo di mercatini cosa fare per partecipare  ?
E’ importante sottolineare che, quando si parla di mercatini hobbisti mercatini dell’artigianato, ogni regione ha un suo regolamento ad hoc : la Regione Piemonte con la Legge Regionale 16 del 31 ottobre   ha deliberato quanto segue :

Art. 45. (Inserimento del Capo V bis nella l.r. 28/1999) 1. Dopo il Capo V (Commercio su area pubblica) della l.r. 28/1999, è inserito il seguente: “Capo V bis (Vendite occasionali su area pubblica) Art. 11 bis. (Oggetto e definizioni)

1. Ai mercati aventi quale specializzazione il collezionismo, l'usato, l'antiquariato e l'oggettistica varia, di seguito denominati mercatini, è consentita la partecipazione di soggetti che pongono in vendita, in forma occasionale, beni di modico valore, appartenenti al settore merceologico non alimentare, rientranti nella propria sfera personale o collezionati, o realizzati mediante la propria abilità creativa.
2. Ai fini di cui al comma 1 si definiscono: a) vendita occasionale: la vendita esercitata per un numero di volte all'anno non superiore a diciotto nell'ambito della Regione, di beni di modico valore, rientranti nella propria sfera personale o collezionati o frutto della propria creatività; b) bene di modico valore: ogni oggetto avente un prezzo di vendita non superiore a euro 150,00; c) venditore occasionale: il soggetto che esercita l'attività di vendita occasionale.
3. L'attività di cui ai commi precedenti non costituisce attività di commercio.
4. Ai fini dell'applicazione delle disposizioni di cui al presente Capo é fatto salvo il rispetto delle norme di sicurezza, igienico sanitarie, fiscali e contributive, nonché quelle di tutela dei beni architettonici e ambientali.”.

Art. 46. (Inserimento dell’articolo 11 ter nella l.r. 28/1999) 1. Dopo l’articolo 11 bis della l.r. 28/1999, è inserito il seguente: “Art. 11 ter. (Requisiti e adempimenti per la vendita occasionale)

1. Per l'esercizio dell'attività di cui all'articolo 11 bis, i soggetti interessati devono essere in possesso dei requisiti di onorabilità previsti dall’articolo 71 del d.lgs. 59/2010 e annualmente sono tenuti a: a) richiedere al comune di residenza il rilascio di apposito tesserino per la vendita occasionale. Nel caso di operatore proveniente da fuori Regione, la richiesta deve essere fatta al comune dove si svolge la prima manifestazione a cui l'operatore intende partecipare; b) presentare allo stesso comune, contestualmente alla richiesta del tesserino di cui alla lettera a), apposita dichiarazione, attestante la propria condizione di venditore occasionale, resa ai sensi dell'articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa - Testo A).
2. Il tesserino di cui al comma 1, lettera a) deve essere munito di fotografia, ha validità annuale, non è cedibile o trasferibile e deve essere esposto in modo ben visibile al pubblico e agli organi di vigilanza per il controllo, in occasione di ogni partecipazione ai mercatini. Lo stesso è vidimato da ciascun comune nel quale si svolge l'attività di vendita occasionale.
3. I venditori occasionali, per ogni giornata di partecipazione ai mercatini, devono predisporre un elenco contenente l'indicazione dei beni, suddivisi per categorie e numerati singolarmente, che intendono porre in vendita nel corso della manifestazione. Tale elenco deve essere timbrato dal comune ove ha luogo il mercato contestualmente all'apposizione del timbro sul tesserino di cui al comma 1, lettera a). L'elenco dei beni posti in vendita deve essere conservato dal venditore, unitamente alla dichiarazione di cui al comma 1, lettera b), ed esibito agli organi di vigilanza in caso di controllo.
4. Ai venditori occasionali è fatto obbligo di essere personalmente presenti nel posteggio assegnato per tutta la durata della manifestazione e di esporre il prezzo di ogni bene posto in vendita, mediante apposito cartellino ben visibile ai visitatori e agli organi di vigilanza.
5. Fatta salva l'applicazione delle sanzioni penali per mendacità delle dichiarazioni, al venditore occasionale che non rispetti le prescrizioni di cui al presente articolo è impedita la partecipazione ai mercatini, sull’intero territorio regionale, per la durata di un triennio a decorrere dall’accertamento della violazione.”.

Art. 47. (Inserimento dell’articolo 11 quater nella l.r. 28/1999) 1. Dopo l’articolo 11 ter della l.r. 28/1999, è inserito il seguente: “Art. 11 quater. (Adempimenti comunali).
1. In relazione alle disposizioni di cui al presente Capo, i comuni sono tenuti a: a) rilasciare il tesserino di cui all'articolo 11 ter, comma 1, lettera a) ai soggetti richiedenti, previa acquisizione della dichiarazione sostitutiva di cui all'articolo 11 ter, comma 1, lettera b); b) timbrare il tesserino, unitamente all'elenco dei beni posti in vendita di cui all'articolo 11 ter, comma 3, in occasione di ogni giornata di partecipazione; c) ritirare il tesserino di cui all'articolo 11 ter nel caso di accertata violazione delle prescrizioni di cui all'articolo 11 ter, disponendo il conseguente divieto alla partecipazione ad ulteriori mercatini per la durata di un triennio a decorrere dalla constatazione della violazione stessa, ai sensi dell'articolo 11 ter, comma 5; d) effettuare ogni controllo di competenza sullo svolgimento dell'attività, per il rispetto delle prescrizioni di cui all'articolo 11 ter.
2. Ai fini del monitoraggio, per l'aggiornamento della banca dati di cui all'articolo 11 quinquies, comma 2, nonché per le verifiche in sede regionale, i comuni, anche avvalendosi della collaborazione delle pro loco o di altre associazioni senza fini di lucro aventi funzioni di promozione del territorio, inviano alla direzione regionale competente in materia di commercio, secondo le modalità e le tempistiche definite dalla Giunta regionale: a) i dati relativi ai mercatini che si svolgono sul territorio comunale; b) i dati relativi ai soggetti partecipanti, per ogni singola giornata di svolgimento; c) i dati relativi ai provvedimenti di rilascio e di ritiro dei tesserini.”. 
Mercatini e fiere in Piemonte

Per consultare l' elenco di tutte le manifestazioni fieristiche che si svolgono durante l' anno nella regione Piemonte clicca qui 

 


Indietro

13/12/2018
CONFARTIGIANATO IMPRESE PRESENTA IL PROG...
Presentato il nuovo progetto - DAILY LOOSE - in seno a WHITE MILANO ...
07/12/2018
QUELLI DEL SI' - MANIFESTAZIONE DI MILANO ...
Invito a partecipare alla manifestazione-QUELLI DEL SI'(TAV)- MILANO 13 DICEMBRE 2018 ...
06/12/2018
INFRASTRUTTURE PER LO SVILUPPO , CONFARTIG...
Una platea di più di 3000 persone a sostegno di -SI TAV- ...
05/12/2018
BIELLA CHE LAVORA DA PARTE DELLA DONNE NE...
Biella che lavora da parte delle donne nel contrasto alla violenza ...
04/12/2018
INVITO AL SEMINARIO SULLE DETRAZIONI DEL 5...
Invito al seminario in diretta streaming sulle detrazioni del 50% e le agevolazioni casa ...
03/12/2018
INVITO AL SEMINARIO - NORMATIVA COGENTE PE...
LUNEDì 10 DICEMBRE 2018 DALLE 14 ALLE 17 CCIAA BIELLA ...
03/12/2018
INVITO SEMINARIO - STRUMENTI DIGITALI PER ...
INVITO AL SEMINARIO - STRUMENTI DIGITALI PER L' INTERNAZIONALIZZAZIONE -CCIAA BIELLA ...
01/12/2018
COMUNE DI CANDELO - ENTRO 7 DICEMBRE POSSI...
Entro il 7 dicembre vi è la possibilità di contributo per il disagio subito a causa di cantieri ...
01/12/2018
NOTIZIARIO BIELLESE NOVEMBRE 2018...
NOTIZIARIO DEL MESE DI NOVEMBRE 2018 ...
30/11/2018
INVITO -INCOMING OPERATORI COMMERCIALI EST...
Invito all' incoming operatori commerciali esteri settore Calzature Pelletterie Macerata ...
28/11/2018
CONVENZIONE CONFARTIGIANATO - FCA FIAT CHR...
Convenzione Confartigianato - FCA FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES ...
27/11/2018
LILT FOR BIELLA - PREMIATI ELISABETTA DAMI...
LILT BIELLA con CONFARTIGIANATO BIELLA assegna due onorificenze a Elisabetta Dami e a Mario Ferrari ...
26/11/2018
IMU-TASI- SALDO DA PAGARE ENTRO IL 17 DICE...
Entro il 17 dicembre 2018 si dovrà pagare il saldo IMU-TASI 2018 ...